Convegni, workshop e tre sfide per capire e governare il mondo tecnologico che ci circonderà

Ridotto inquinamento luminoso e risparmio energetico, gestione ottimale del ciclo dei rifiuti e delle acque, nonché un accurato controllo dei livelli di rumorosità sono alcune delle caratteristiche che contraddistinguono una smart city. E riguardano alcuni dei progetti che saranno presentati l’1 e il 2 ottobre nel corso di Meet Iot (Internet of Thing) Torino. Un evento il cui compito fondamentale è quello di mostrare come il mondo della ricerca e i progressi tecnologici nel settore dell’IoT possano essere sfruttati da applicazioni e servizi quotidiani, nonchè evidenziarne l’impatto sociale. Infatti, oltre alla città, finalmente intelligente, il mondo interconesso rivoluzionerà le modalità di produzione industriali e non, ma anche il modo di divertirsi, di fare sport, di curarsi e di viaggiare. Insomma cambieranno il mondo e il nostro modo di viverlo. L’evento, che si svolgerà presso ToolBox Coworking, oltre  a workshop, convegni e mostre, prevede tre challenge legati all’Internet of Things diretti a giovani laureati con un premio di 15.000 euro per ogni topics. Le sfide riguardano la progettazione di un device wearable in grado di monitorare il ritmo cardiaco, le calorie bruciate e altre variabili predefinite, e fornire un feedback durante le ore di tempo libero e di attività lavorativa (in particolare in contesti quali quello manifatturiero); di un sistema di tracciamento anonimizzato e di sensori per il rilevamento della qualità dell’aria.

meet iot torino

Inoltre, durante le due giornate alcuni specialisti dell’Innovation Center del Gruppo Intesa Sanpaolo saranno a disposizione degli imprenditori di Start up e PMI, per ascoltare le loro idee e soluzioni in ambito Internet of Things, in una sorta di “speed date” tecnologico.
Presso lo spazio di Toolbox le aziende (start up e PMI) avranno a disposizione 20 minuti per illustrare la propria soluzione innovativa basate su IoT nei seguenti ambiti:

  • classe merceologica “alimentari e bevande“: soluzioni che migliorino la gestione della catena produttiva e/o commerciale per il settore;
  • classi merceologiche “abbigliamento“: soluzioni che migliorino la gestione dei punti vendita in termini di prevenzione e tutela dal rischio;
  • tema della “sicurezza” degli esercenti e dei relativi spazi commerciali (esclusi sistemi antiintrusione). Gli appuntamenti saranno riservati alle prime 10 aziende prenotate

CONTATTI

Sito
Per prenotare gli incontri con gli specialisti di Intesa Sanpaolo

In this article