CAFE' TRIWU' LOGO-01


>>> La quinta puntata di cafè Triwù è online! <<<<

Cafè Triwù: la quinta puntata

I cambiamenti economici sociali che ci circondano comportano delle rivisitazioni anche nei modelli organizzativi delle imprese. Forse più lenti ad avvenire, ma probabilmente inevitabili. La riflessione di Cristina Farioli Responsabile business development IBM Italia parte da un’azienda svizzera che ha eliminato i dirigenti…

Il digitale però impatta, come ben sappiamo, anche sui modelli produttivi, una sfida, ma soprattutto un’opportunità che gli artigiani, principi del made in Italy, devono riuscire a cogliere alleandosi con i makers. Paolo Manfredi, responsabile delle strategie digitali di Confartigianato, e Davide Gomba di Officine Innesto illustrano le condizioni che renderebbero possibile l’alleanza e gli scenari che si aprirebbero, in termini di nuovi prodotti e nuove idee, se si concretizzasse davvero.

Ma come si arriva a creare nuovi prodotti e nuove idee? Una risposta cerca di darla Trash2cash il progetto di ricerca, finanziato dall’Unione Europea che punta alla formalizzazione del processo che porta alla scoperta di nuove fibre.
L’idea è quella di identificare il processo creativo (in modo tale che sia replicabile) che porta alla  progettazione di nuove fibre, non qualsiasi, ma dotate di quelle precise caratteristiche identificate da un  mix di esperti multidisciplinari.

Il punto di partenza è che le materie prime che si andranno a produrre nascano dai rifiuti (del processo produttivo o dal fine uso). Nel complesso un progetto piuttosto complicato spiegato da Christian Tubito di Material ConneXion, il network internazionale di consulenza sui materiali e processi produttivi innovativi e sostenibili.

Al Fuori Salone abbiamo trovato un mobile molto particolare, un tavolo in legno che si illumina…

In chiusura di puntata la good news italiana. In provincia di Padova c’è Invictus, una palestra tecnologica dedicata a famiglie, sportivi amatoriali e professionisti, normodotati o con disabilità. Offre servizi tra loro connessi in grado di trasformare la pratica motoria e lo sport in strumenti di cura e riabilitazione, di potenziamento delle capacità fisiche, ma anche di socialità e incontro. A SMAU Padova 2017 Attilia Cozzaglio ha intervistato Giuseppe Pantaleo, Specialista tecnologie assistive di Invictus, l’Officina del Movimento.

Cafè Triwù: la quarta puntata

La matematica è spesso trascurata dalle imprese che a volte non sanno neppure come sfruttarne le infinite (quasi per definizione) potenzialità. Per questo, con l’appoggio del CNR, è nato lo Sportello Matematico, pensato per mettere in collegamento impresa e centri di ricerca. I risultati, come ha spiegato Roberto Natalini, Direttore dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo M. Picone, sono sorprendenti e spesso inaspettati, soprattutto per le aziende che scoprono di aver trovato un incredibile alleato.

A volte però non sono tecnologia o calcoli raffinati a risolvere il problema, ma la fortuna e l’intuito di fare la cosa giusta al momento giusto. La Xerox inventò, e brevettò il mouse con la pallina, troppo presto, dando vita ad un oggetto poco funzionale. Il colpo di genio della Apple fu di comprare il brevetto anni dopo, al momento giusto, e di reinventare il prodotto progettandolo con una scocca di plastica e un meccanismo elementare per la sua manutenzione.

Chissà invece quale sarà la tecnologia che si affermerà nella lunga campagna blockchain/bitcoin, vari ed eventuali. Noi di Cafè Triwù non lo sappiamo; al momento il nostro compito è quello di mostrare quali sono i player in campo. Sono tanti, importanti e tutti con opinioni tra loro diverse. Nella quarta puntata abbiamo sentito Giacomo Zucco Ceo di Blockchainlab un centro di ricerca, consulenza e un po’ venture capital nato a Milano. Perché non raccontarlo?

Ma come si evolve la tecnologia? Ce lo raccontano Telmo Pievani, filosofo evoluzionista, e Luca De Biase, responsabile di Nòva, che in un loro saggio,  – Come saremo, edito da Codice – propongono un parallelo forte e strutturato fra l’evoluzione di animali e macchine, sostenendo, tra l’altro, che chi innova dovrebbe interpretare e utilizzare questa visione della tecnologia.

Così come i freni sono stati inventati per poter sfrecciare più velocemente, la sicurezza informatica serve a poter navigare e mettere tutto in rete più liberamente. Yoroi in questo senso sta sviluppando una piattaforma difensiva diffidente. Non si fida al 100% delle risposte automatiche e per questo prevede sempre la presenza di un analista (umano) al centro del suo sistema di protezione. Ne abbiamo parlato con David Bevilacqua AD della startup romagnola.

                                         LE PUNTATE PRECEDENTI

 

#PUNTATA03 – 23/03/17

IL VIDEO COMPLETO

 

#PUNTATA02 – 9/03/17

 IL VIDEO COMPLETO

 

#PUNTATA01 – 23/02/17

 IL VIDEO COMPLETO

 

 



CO+FABB_cafè_triwu
Cafè Triwù è realizzato in collaborazione con Co+Fabb.
Co+Fabb è un progetto di Alchema: uno spazio a Sesto San Giovanni che ospita aziende innovative in crescita, liberi professionisti, creativi, start up. Oltre 4000 metri quadrati dedicati alla produzione e alla collaborazione. Una comunità produttiva dove le imprese possono trovare servizi, competenze, opportunità, progetti, nuovi strumenti per la manifattura 2.0.

 


 

01_Logo-Beerstrot_B9_cafè_triwuIl set di Cafè Triwù è allestito negli spazi del “Beer Strot” CLASSE 1920 di Co+Fabb.

Iscriviti alla Newsletter di Cafè Triwù!