Una cappa da cucina che può anche… parlare!

L’ultima innovazione di Faber presentata quest’anno alla Maker Faire di Roma

Faber, l’azienda che ha inventato le cappe da cucina nel lontano 1955, ha presentato alla Maker Faire di Roma la sua ultima innovazione. Si tratta di una cappa digitale, piatta come un quadro, in grado di rilevare, comunicare e regolare tutta una serie di parametri relativi ai fuochi sottostanti e all’ambiente che la circonda grazie a una scheda Arduino collegata ad alcuni sensori. In questo modo, si possono per esempio monitorare e gestire separatamente le temperature dei diversi fuochi, riuscendo a cucinare contemporaneamente più pietanze secondo livelli di cottura differenti. Ma anche ridurre l’inquinamento e l’umidità dell’ambiente in cucina, aumentando la velocità di estrazione dell’aria o la velocità di aspirazione della cappa. Non solo, la cappa è connessa a internet e quindi, mentre si lavora ai fornelli, è possibile cercare in rete ricette, informazioni o comunicare con gli utenti del web. L’innovazione, infine, basandosi su una scheda arduino, consente potenzialmente infinite personalizzazioni. Di questo e di altro ancora abbiamo parlato nella videointervista con Luca Colciago, R&D Director Business Unit Hoods di Faber.


CONTATTI

Faber
Viale XIII Luglio, 160
60044 Fabriano, Ancona
Mail
Sito

In this article