Ovvero quello smart che può fare una grande differenza nella vita di una comunità. E le imprese a impatto sociale

Interviene:
Walter Cavalieri, Director Labour Policies, Economic Development and Universities – Comune di Milano

Modera:
Emil Abirascid, CEO Startup Business

Non è certo difficile rendersi conto di quante siano le persone per le quali la vita, in una qualunque area metropolitana, non è uguale a quella di molti altri, altri che non è facile definire se non introducendo delle definizioni in negativo: non sono portatori di disabilità, non hanno gravi deficit di formazione che pesano sulle possibilità di trovare un posto di lavoro avendone perso uno, non hanno avuto problemi con la giustizia che, una volta burocraticamente superati, rendono molto difficile il reinserimento. L’elenco è decisamente lungo, comprendendo anche quelle forme di disagio come le ragazze madri molto giovani, le persone uscite da una dipendenza. Sono tante, e si devono aiutare a recuperare una normalità. Quella duttilità caratteristica delle nuove tecnologie – ma anche di quelle consolidate, come l’informatica, che però oggi sono diventate pervasive – è un fattore che consente la creazione di attività di servizio, di semplice gestione e con una efficace collocazione nel mercato. Il Comune di Milano si è mosso in questa direzione, e in questo seminario presenta sette imprese cooperative che erogano servizi informatici e che hanno fatto della responsabilità sociale un loro punto di forza. Sono imprese che occupano risorse umane con quelle difficoltà cui prima si accennava. Diversamente smart, questo il nome del progetto, fa parte di quella strategia volta all’inclusione sociale che il Comune lombardo ha individuato come un asse centrale della progettazione smart city.

In parallelo, fa parte della stessa strategia Fabriq, il primo incubatore del Comune di Milano specificamente dedicato a promuovere l’innovazione sociale con l’obiettivo di far nascere nuove imprese, produrre impatto sociale sull’area metropolitana milanese (in particolare il quartiere di Quarto Oggiaro) e creare occupazione favorendo l’imprenditorialità. In questo caso vediamo all’opera imprese la cui attenzione alla sostenibilità, alla riqualificazione urbanistica, ai servizi sociali, sono l’obbiettivo della loro attività.

Torna alla pagina principale con l’elenco di tutti gli eventi di Smau Milano 2014 seguiti da TRIWU’.

In this article