Droni per prevenire e gestire le emergenze

Un viaggio alla scoperta delle potenzialità e degli ambiti di impiego degli aeromobili a pilotaggio remoto per prevenire o gestire le emergenze

Da qualche anno i droni sono diventati a tutti gli effetti uno strumento fondamentale nelle mani degli operatori che si occupano di prevenire o gestire le emergenze. Centri di ricerca, Protezione Civile e Vigili del Fuoco li usano a supporto delle operazioni di monitoraggio strutturale, per esempio di ponti o di impianti industriali, e di intervento in caso di terremoti, inondazioni e grandi incendi.

I droni sono dispositivi utilissimi per valutare lo stato della situazione da investigare – sia per prevenire un disastro, sia in caso di calamità – senza mobilitare e mettere a rischio il personale umano. Non va però pensato che siano strumenti facili da utilizzare: occorrono anni di addestramento per compiere le missioni più complesse e team a supporto costituiti da più operatori.

Di queste tematiche si è parlato al convegno “L’utilizzo dei droni per le ispezioni indoor, esigenze incontrano opportunità”, organizzato a Pavia dalla Fondazione Eucentre, che fa ricerca e offre servizi nel settore dell’ingegneria della sicurezza.

Abbiamo approfondito l’argomento con Chiara Casarotti della Fondazione Eucentre, Edoardo Cavalieri d’Oro dei Vigili del Fuoco e Giuseppe Santangelo, CEO di Skypersonic – azienda che sviluppa droni indoor per applicazioni industriali, agricole e civili.

Guarda il nostro servizio!


 

CONTATTI

Fondazione Eucentre
Tel. 0382-5169811
Mail
Sito

In this article