Dalla collaborazione tra Aprilia Racing ed Esteco una call alla ricerca di soluzioni ingegneristiche legate ai motori monocilindrici a 4 tempi. Tante le università partecipanti e un vincitore statunitense

Allontanandosi dalle prassi un po’ consumate delle hackaton o delle spasmodiche ricerche di immaginifiche startup Esteco spa, tra i leader di mercato dell’ottimizzazione numerica, specializzata nella ricerca e sviluppo di soluzioni software utili in tutte le fasi del processo di progettazione ingegneristica ha lanciato, in partnership con Aprilia racing e Gamma Technologies una call per risolvere un problema molto concreto. 

La sfida aperta alle università di tutto il mondo è stata da subito chiara nella sua complessità: bisognava progettare un motore monocilindrico a 4 tempi mediante la simulazione ingegneristica e l’ottimizzazione multidisciplinare, con lo scopo di trovare la miglior resa in termini di performance, rispettando i vincoli e partendo dalla configurazione di base fornita.

Sfida dettagliata e complicata, lanciata circa un anno fa, ha visto la risposta di oltre 500 studenti provenienti da più di 30 paesi.

Il vincitore è risultato Michael Bambula, team Kyle Beggs dell’Università della Florida che è riuscito ad ottenere importanti miglioramenti di performance (64.2 hp @16500 rpm, contro i 59,2 hp @15.000 rpm e i 50 hp @14000 rpm del secondo e terzo classificato che hanno rispettivamente lavorato sulla molla pneumatica della valvola e sulla configurazione del motore), sviluppando un modello completo per la categoria Moto3, comprensivo di simulazioni realistiche, tenendo conto anche della conformazione specifica dei circuiti di gara.

La giuria ha apprezzato soprattutto l’approccio olistico e la metodologia rigorosa adottata dal team. “Si è rivelato esercizio perfetto della ricerca della soluzione per un problema reale del mondo dell’ingegneria, che gli specialisti del settore “Powertrain” affrontano quotidianamente. 

Il bello della sfida, non è stato solo il premio, che garantisce al vincitore un’esperienza di tirocinio nell’ambito della progettazione delle moto da corsa”, ma anche il percorso a cui hanno partecipato tutti i 233 team che si sono qualificati.

Tutti i team infatti hanno potuto lavorare con software e strumenti ingegneristici estremamenti performanti e di un livello simile a quelli utilizzati nei più importanti team professionistici. 


CONTATTI

Il sito

Esteco Academy

In this article