Finestre di ultima generazione: il vetro diventa fotovoltaico

Uno spin-off dell’Università di Milano Bicocca ha realizzato delle innovative finestre fotovoltaiche integrabili in ogni tipo di edificio a basso impatto estetico

Rispetto dell’ambiente, estetica e qualità della vita: i professori Sergio Brovelli e Francesco Meinardi del Dipartimento di Scienza dei Materiali dell’Università di Milano-Bicocca sono riusciti a coniugare questi tre aspetti in tema di fotovoltaico. Grazie allo studio di una innovativa tecnologia hanno realizzato vetrate fotovoltaiche integrabili in edifici di ogni tipo, con un ridotto impatto estetico.

Si tratta di lastre di plastica nelle quali sono incorporate speciali nanoparticelle che catturano e concentrano la luce solare, trasformando così comuni finestre in pannelli semitrasparenti in grado di soddisfare il fabbisogno energetico di un edificio, ma anche l’esigenza di luce naturale e di comfort visivo delle persone che vivono nell’abitazione. Uno dei problemi dei pannelli fotovoltaici applicati ai vetri delle finestre è infatti quello di oscurare la visuale e impedire l’ingresso della luce durante il giorno.

La tecnologia è pensata in particolare per gli Zero-Energy Buildings, edifici sostanzialmente autonomi da un punto di vista energetico, come previsto dalle direttive europee che entreranno in vigore in tutta Europa entro il 2020. Da questa ricerca è nato uno spin-off: Glass to Power che nel giro di un anno potrebbe passare all’industrializzazione del prodotto.

Noi di Triwù abbiamo intervistato Sergio Brovelli, Docente di Fisica all’Università di Milano-Bicocca e co-founder di Glass to Power! Guarda il video!


CONTATTI

Glass to Power
Dipartimento di Scienze dei Materiali,
Università degli Studi di Milano Bicocca
Via Roberto Cozzi, 55 20125 Milano
Tel. 02 6448 5173
Mail
Sito

In this article