Le applicazioni dei materiali a memoria di forma possono riguardare anche il mondo dei giocattoli. Ne parliamo con Giovanni Scirè Mammano

In occasione della giornata organizzata da SAES group sui materiali a memoria di forma abbiamo incontrato Giovanni Scirè Mammano, del dipartimento di Scienza e metodi dell’Ingegneria dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Con lui abbiamo parlato di un ambito di applicazioni poco esplorato per i nuovi materiali: i giocattoli. I materiali a memoria di forma, infatti, con la loro capacità di reagire agli stimoli e modificare la propria disposizione nello spazio si prestano ad essere applicati a giocattoli di tutti i tipi…

Vai alla pagina indice!

In this article