Grafene: il materiale del futuro

Il Grafene è il materiale del futuro, grazie alla sua duttilità. Ma va misurato. Ne ha parlato Luca Callegaro, della Divisione Nanoscienze e materiali di INRIM, ai micrfoni di SIMISURA

Il futuro è del grafene. Molti ne sono convinti; anche INRIM, lIstituto Nazionale di Ricerca Metrologica. Questo materiale, infatti, scoperto nel 2005, ha una grande duttilità e un’elevata leggerezza, grazie al suo strato monoatomico di carbonio. Possiede, inoltre, una forte capacità di raffreddamento, che lo rende ideale per l’utilizzo nell’ambito dell’informatica.

Tutte caratteristiche straordinarie, ma occorre misurarle.

Ecco che qui entra in gioco INRIM. Con il progetto GRACE, coordinato da Luca Callegaro – Divisione Nanoscienze e materiali – sta lavorando per offrire una misurazione standard alle aziende di tutto il mondo entro il 2020.

INRIM misura il grafene: il materiale del futuro 
Per scoprire di più su questo avveniristico materiale, guarda l’intervista di SIMISURA (il sito di divulgazione scientifica di INRIM) a Luca Callegaro a questo link

…e se vuoi sapere altro sul grafene, ecco gli altri articoli di Triwù:


CONTATTI

INRIM
SITO

SIMISURA
SITO

In this article