A Lecco apre il nuovo polo del Politecnico di Milano. Ci sarà anche una nuova residenza universitaria

 

Inaugurato il 14 gennaio 2013, aprirà a marzo il nuovo polo lecchese del Politecnico di Milano, pensato per ospitare oltre 2mila studenti: 27 aule, 28 laboratori, 5 sale riunioni, 40 uffici, una sala multimediale e una biblioteca. A completamento del Campus universitario verrà realizzato un edificio che ospiterà alcuni laboratori del CNR in condivisione con i team scientifici del Politecnico di Milano, per creare un centro di ricerca di eccellenza a livello internazionale a tutto vantaggio del territorio e delle sue aziende. La condivisione di spazi e obiettivi tra due importati enti di ricerca e formazione, quali il CNR e il Politecnico di Milano, rappresenta un esempio virtuoso a livello nazionale perché consente di rafforzare le sinergie a favore della crescita e dello sviluppo del Sistema Industriale Italiano. Fissata invece per il 2015 la deadline per la consegna della nuova residenza universitaria “Adolf Loos” che potrà ospitare fino a 200 persone e sarà a disposizione degli studenti internazionali e fuori sede.

polilecco1«Questo nuovo campus vuole essere un esempio di come il Paese può superare le difficoltà, con un approccio innovativo, aperto al sistema delle imprese e a quello della formazione» – ha spiegato il Rettore del Politecnico di Milano Giovanni Azzone – «Vogliamo che diventi un centro di competenza vivo, un luogo dove i diversi attori della ricerca possano lavorare insieme, arricchendo anche il sistema delle nostre imprese. Vorremmo che questo fosse il modello universitario da sviluppare in futuro per stimolare la competitività economica basata sulla crescita tecnologica e la cultura dell’innovazione ».

Nato dalla riqualificazione dell’ex ospedale di via Ghislanzoni, il polo è stato progettato ricalcando nella progettazione l’idea di un’Università aperta alla città, confermando anche nelle scelte architettoniche quello speciale legame con il territorio che garantisce agli studenti un tasso di occupazione dell’89% a due mesi dalla laurea.

Un rapporto con il territorio che non poteva non riflettersi anche nelle scelte relative all’impatto ambientale della struttura. Gli edifici sfruttano infatti le potenzialità locali delle energie rinnovabili: un sistema modulare di pompe di calore che utilizza l’acqua di falda per la climatizzazione; un impianto fotovoltaico da circa 20 kW; pannelli eliotermici per la produzione di acqua calda.

Con un investimento di 51 milioni di Euro il nuovo Polo Universitario nasce da un Accordo di Programma siglato nel 2002 tra Regione Lombardia in qualità di promotore e Politecnico di Milano, le Camere di Commercio di Lecco e Sondrio, il Comune, la Provincia e l’Azienda Ospedaliera di Lecco, ai quali si sono aggiunti negli anni successivi importanti partner nazionali e territoriali come il MIUR e l’Associazione UniverLecco-Sondrio.

«Alla base di questo progetto» – ha ricordato il Presidente della Camera di Commercio di Lecco, Vico Valassi, protagonista della presenza a Lecco del Politecnico e “pivot” del progetto del nuovo Campus – «c’è stato il desiderio di porre le condizioni perché le imprese del nostro territorio, che sono esempi di eccellenza, potessero avere una connessione forte con il sistema dell’università e con la ricerca. Sono le stesse imprese, infatti, che potranno sostenere la crescita e lo sviluppo locale anche nel futuro. Il dialogo fra due mondi così diversi deve essere facilitato, perché meglio cementeremo questo rapporto, meglio supereremo le difficoltà che ci troviamo quotidianamente ad affrontare». «Il raggiungimento di questo traguardo» – ha inoltre sottolineato Vico Valassi – «è la dimostrazione che il Sistema Lecco sa fare squadra per il raggiungimento di obiettivi comuni. Ora l’impegno deve essere quello di alimentare continuamente il Campus non solo sul versante della didattica, ma soprattutto su quello della ricerca e del trasferimento tecnologico, realizzando un sistema di relazioni e progettualità virtuose»

Polilecco2Intervento del Presidente della Camera di Commercio di Lecco, Vico Valassi
(Al tavolo da sx: Virginio Brivio, Sindaco di Lecco; Luigi Nicolais, Presidente CNR; Roberto Formigoni, Presidente Regione Lombardia; Giovanni Azzone, Rettore Politecnico di Milano; Vico Valassi, Presidente Camera di Commercio di Lecco; Daniele Nava, Presidente Provincia di Lecco)

 


CONTATTI

Politecnico di Lecco

In this article