Premiato con il Coiltech Energy Efficiency Award il prototipo di bicicletta elettrica realizzato dall’Università tedesca di Harz

bici_elettrica

Nella nuova bicicletta elettrica l’energia proviene dalla pedalata e la velocità viene determinata dall’intensità della pedalata. A differenza di altri progetti di bici elettrica, nel prototipo prototipo realizzato dall’Università tedesca di Harz l’energia non viene trasmessa in modo meccanico, ma in modo elettrico.

Un software di bordo, applicato sul manubrio, consente al ciclista di programmare se usare la bicicletta in modo “normale” cioè alla velocità determinata dalla pedalata reale, oppure “farsi assistere” dal motore utilizzando un’energia maggiore, precedentemente accumulata, eventualmente per superare una salita impegnativa, o per qualsiasi altro motivo.

La bici è senza catena, cioè priva di accoppiamento meccanico tra il pedale e la ruota motrice con il vantaggio di eliminare il cambio meccanico, sostituito da uno elettronico, garantendo un funzionamento anche migliore di quello di una bicicletta convenzionale.
Il prototipo è stato realizzato all’ Università tedesca di Harz, in Sassonia, e ha riscosso un notevole interesse, al punto di vincere il Coiltech Energy Efficiency Award

Le caratteristiche tecniche del nuovo progetto: il principio di funzionamento si basa sulla realizzazione di un azionamento costituito da un motore sincrono a MP alimentato tramite inverter, con il contributo di un generatore sincrono a MP dotato di raddrizzatore e di una batteria; deve essere consentita la bi-direzionalità del flusso di energia dal motore alla batteria e viceversa. La coppia media: 61 Nm, coppia di picco: 104 Nm; Potenza a 10 Km/h: 700 W, potenza di picco: 1640 W.
Le caratteristiche del motore e generatore sincroni a MP sono interessanti: peso e volume contenuti, poca manutenzione, elevata coppia e ridotte oscillazioni, facilità di controllo, elevato fattore di sovraccarico.

Le prestazioni ottenute sono comparabili con quelle della bicicletta convenzionale, ma con meno sforzo (si può anche ricorrere all’ausilio della batteria). L’interfaccia avviene attraverso uno smartphone con un App Android, attraverso il quale è possibile gestire il controllo del flusso di energia e visualizzare il valore della potenza sviluppata dal motore, erogata dal generatore e dalla batteria, lo stato di carica della batteria, la velocità della pedalata e la velocità del mezzo in Km/h.

Ascolta l’intervista al Presidente della Giuria del COILTECH, a Smart City.

COILTECH è la fiera del settore elettromeccanico del “coil & winding” (bobine e avvolgimenti), organizzata da QUiCKFairs®. La 4° edizione si è tenuta a Pordenone Fiere dal 25 al 26 settembre 2013.

In this article