La brevettazione per lo sviluppo dell’economia: finanziamento a progetti di ricerca

bgscienza

L’Ufficio Europeo Brevetti supporta ricerche  universitarie tese ad analizzare il ruolo di brevettazione, proprietà intellettuale e  asset intangibili, per l’economia europea

Nell’ aprile 2017 l’Ufficio Europeo Brevetti (EPO) ha lanciato un nuovo programma a sostegno di progetti di ricerca accademica in materia di brevettazione; il programma assegnerà borse di studio da 20.000 euro a 100.000 euro alle migliori proposte progettuali presentate da ricercatori singoli o gruppi di ricerca.
Il programma offre sostegno finanziario a programmi di ricerca di elevata qualità volti a produrre nuove prove empiriche che diano evidenza di quanto cruciali per l’economia europea temi quali l’innovazione, i diritti di proprietà intellettuale e gli asset intangibili.
EPO infatti riconosce il ruolo della ricerca in questo settore, per facilitare il compito dei decisori in un contesto nel quale gli asset intangibili e la proprietà intellettuale sono diventati essenziali per l’innovazione e lo sviluppo economico. EPO Academic Research Programme intende sviluppare la ricerca, ma anche favorire una maggiore comunicazione al largo pubblico su queste tematiche.

Le aree di ricerca identificate, sui temi della proprietà intellettuale sono:
1. L’impatto del sistema europeo dei brevetti sul commercio e gli investimenti in Europa
2. I servizi di brevettazione e intermediazione in Europa;
3. Modelli commerciali in materia di proprietà intellettuale e metodi di valutazione dei brevetti;
4. Brevetti per le PMI e le università
5. Brevetti e tecnologie di attenuazione dei cambiamenti climatici;
6. Utilizzo avanzato del PATSTAT (Patent Statistical Database) e analisi dei brevetti.
Il bando è rivolto a singoli ricercatori o gruppi di ricerca con sede in uno degli stati membri dell’Organizzazione Europea Brevetti. L’Italia è membro dal 1978.

EPO ha destinato per il primo anno un totale di risorse pari a 300.000 euro, suddivisi in borse di ricerca dai 20.000 ai 100.000 euro.
La scadenza per la presentazione delle proposte è il 15 giugno 2017.


CONTATTI

Informazioni sul bando EPO

In this article