Faber: problemi e soluzioni per la cucina del futuro

Luogo importante e amato della casa, la cucina è anche sorgente di molte sostanze inquinanti. È un problema da risolvere e le tecnologie per farlo ci sono

 

Senza facili allarmismi, le cucine sono una sorgente di inquinamenti diversi non da poco, per questo si stanno mettendo in campo una serie di soluzioni tecnologiche in grado di rendere l’ambiente più confortevole, ospitale e salubre.

Gas prodotti dalla combustione, quelli generati dai detergenti utilizzati per manutenere la cucina o semplicemente pulirla, fino ai gas di risulta dalla cottura. Un insieme di “piccoli nemici” che Faber sta progettando di combattere con efficienza.

Andrea Coccia Innovation manager di Faber ci spiega come l’azienda marchigiana abbia deciso di cambiare le regole fondamentali fin’ora utilizzate nel concepire le cappe: si sta lavorando sui materiali del filtro e sull’introduzione di particolari coating delle superfici in grado di renderli attivi e quindi capaci di collaborare (agendo da catalizzatori) al miglioramento delle performance delle cappe.

Altro filone innovativo, sempre nel settore delle cappe, è quello dei filtri rigenerativi in grado quindi di essere riutilizzati.

Sono poi infinite le tecnologie che entreranno progressivamente nelle nostre cucine, dovremo abituarci a essere circondati da sensori e interfacce di ogni genere, mentre le superfici tradizionali diventeranno attive, in grado di lavorare e di trasmetterci informazioni in tempo reale. Tutti gli utensili saranno, ovviamente, sempre più intelligenti e connessi.

Forse non mancheranno le esagerazione, ma l’importante sarà riuscire a scegliere le funzionalità davvero utili.

A Cafè di Triwù abbiamo parlato di questo e tanto altro con Andrea Coccia Innovation manager di Faber.

Il servizio è stato presentato in #07 Café Triwù
Guarda la puntata 07 e tutte le altre puntate di Café Triwù


Contatti

Faber

 

In this article