La pastiera napoletana più longeva del mondo

Si conserva fino a otto mesi senza l’aggiunta di conservanti, né additivi. Il risultato è stato possibile grazie alla collaborazione dell’azienda Perrotta di Montella (AV) con un team di docenti universitari

A cura di Chiara Albicocco e Sara Occhipinti

Una pastiera napoletana che si mantiene fresca e fragrante come appena sfornata anche dopo diversi mesi, senza l’aggiunta di alcun additivo o conservante: è il prodotto messo a punto da Perrotta, un’azienda familiare di Montella, in provincia di Avellino.

Grazie alla collaborazione con un team di docenti universitari, l’impresa ha brevettato un processo di cottura e un sistema di imballaggio che consentono alla pastiera di conservarsi per periodi di gran lunga superiori alla media. Se di solito, infatti, un dolce di questo tipo può durare al massimo una quindicina di giorni, qui si arriva anche a otto mesi!

A Cibus 2016, Salone Internazionale dell’Alimentazione, abbiamo intervistato Beniamino Perrotta, titolare dell’azienda. Guarda il video!

In this article