Le potenzialità non sfruttate dell’industria del turismo e dell’agroalimentare

Come sviluppare questi due asset fondamentali del nostro Paese

Workshop su “Agroalimentare e turismo: come sviluppare questi due asset fondamentali del nostro Paese” a Smau bari 2013.

Diciamocelo: è un paradosso italiano. Siamo un Paese con enormi potenzialità turistiche ma siamo ancora lontani dall’avere strumenti adeguati ad esprimerle. C’è un ritardo anche rispetto a strumenti tradizionali, ma il dato più problematico è che Internet sta diventando un fattore di cambiamento nelle strategie di scelta da parte del pubblico, ed anche nei metodi di produzione di offerta da parte di chi offre opportunità turistiche. In molti Paesi, non solo quelli che si definiscono avanzati, si sta lavorando molto nella conoscenza e nell’incremento di questo scenario tecnologico. Il nostro Paese deve diventare leader mondiale in questa attività: nessuna collocazione inferiore – diamoci questo obbiettivo, praticando una giusta dose di ambizione – deve apparirci soddisfacente. Soprattutto se pensiamo che anche sul fronte della valorizzazione dell’enorme potenziale storico, artistico e culturale, c’è un territorio immenso nel quale ci siamo ben poco inoltrati.
Cibo e il comparto agroalimentare. Non si può ignorare che anche in qui abbiamo a che fare con un patrimonio lontano dall’essere adeguatamente valorizzato. Si discuterà, nel seminario, delle relazioni fra la città e il cibo per riflettere su come le nuove infrastrutture e le nuove tecnologie (e cioè la smartness di una città) possono contribuire a costruire una relazione virtuosa.
Le aree di riflessione sono due:
1) il prodotto eno-gastronomico proveniente dal territorio circostante la città come strumento di marketing territoriale e di caratterizzazione identitaria della città stessa (“città del tartufo”, “città della cipolla”; ….)
2) nuove soluzioni per la produzione e distribuzione di cibo in città: dalle serre idroponiche ai farmer market.

Interventi di: Andrea Granelli (Kanso), Antonio De Concilio (Coldiretti), Pasquale Orlando (Smart City Puglia)

Torna a Smau Bari 2013

In this article