Open 2.0, la piattaforma collaborativa per imprese, associazioni, cittadini

piattaforma collaborativa Open 2.0

Nata da Open Innovation, Open 2.0 è la piattaforma voluta da Regione Lombardia e sviluppata da Lombardia Informatica, per l’innovazione economica e sociale della regione

Molti imprenditori, liberi professionisti, ricercatori hanno già utilizzato la Piattaforma Open Innovation di Regione Lombardia, per condividere idee ed esperienze, per cercare partner e fornitori, per coinvolgere stakeholder e cittadini.
Per avere una idea delle potenzialità di questo strumento, sviluppato con risorse del POR FESR, basta guardare i numeri:
* 7000 partecipanti
* 2177 organizzazioni
* 1000 discussioni
* 235 proposte di collaborazione.

La Regione si è rivolta a questa comunità nel processo di definizione delle linee guida della legge n. 29/2016 “Lombardia è Ricerca e Innovazione”, con l’obiettivo di favorire, sostenere e promuovere l’ecosistema della Ricerca e dell’Innovazione in Lombardia. La comunità è stata anche coinvolta nella consultazione pubblica finalizzata alla definizione del Programma Strategico Triennale .
Sempre attraverso la Piattaforma sono state sollecitate le candidature al Foro regionale per la Ricerca e l’Innovazione, un organismo scientifico indipendente , composto da dieci esperti, cui la legge regionale 29/2016 assegna funzioni consultive, propositive e informative nei confronti della giunta regionale.

Sulla base di queste esperienze, è ora disponibile Open 2.0,  la piattaforma voluta da Regione Lombardia e sviluppata da Lombardia Informatica per offrire rappresentanza ai cittadini e di organizzare i processi collaborativi.
E’ un ambiente open source, che può essere liberamente scaricato, sviluppato, customizzato  e utilizzato da cittadini, pubbliche amministrazioni, associazioni, imprese, stakeholders per creare community, facilitare lo sviluppo di progetti e la loro realizzazione, far incontrare proposte di collaborazione interne o esterne ai soggetti che lo hanno adottato.

Open 2.0 è stato presentato a Smau Milano 2017 da Maurizio De Bartolo, Struttura Erogazioni FESR, Università e Ricerca, Divisione Servizi per Cittadini, Imprese, Corrado Schiavoni della Divisione Comunicazione Digitale e da Roberto Orofino, Direzione Strategie e Innovazione dell‘Offerta, di Lombardia Informatica.

Paolo Patrone di Manageritalia ha presentato uno dei primi progetti sviluppati con Open 2.0:  la federazione nazionale dei dirigenti, quadri e professional del terziario, con 35 mila associati e 18 sistemi gestionali, ha infatti adottato Open 2.0.
Già dalla prossima assemblea federale sarà utilizzata Open 2.0 per creare un ambiente di discussione  e attivare un dialogo più ampio tra i delegati e i diversi referenti, ovviamente previo accreditamento.
Anche l’Anci, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, è interessata a Open 2.0 come piattaforma collaborativa per i 1500 comuni lombardi, così come potrebbero esserlo cluster dell’innovazione e dell’università.
Per Regione Lombardia, che offre questo strumento gratuitamente, il ritorno sarà quello della maggiore competitività garantita alle imprese del proprio territorio, sotto forma di circolazione aperta di idee e progetti innovativi.

Le caratteristiche tecniche
Open 2.0 è basato sul frameworkYii2 per lo sviluppo OOP (orientato agli oggetti) di applicazioni su larga scala in linguaggio PHP, secondo il design pattern Model-View-Controller; pertanto eredita numerose caratteristiche tecnologiche allo stato dell’arte, tra cui:
* Database Access Objects (DAO), Query Builder, Active Record, DB Migration;
* Gestione integrata di creazione e validazione form;
* Autenticazione e autorizzazione (RBAC);
* Gestione di cache applicative;
* Web services (SOAP, RESTfull);
* I18N e L10N per la gestione della localizzazione;
* Sicurezza: previene SQL injection, cross-site scripting (XSS), cross-site request forgery (CSRF), e cookie tampering;
* Conformità a XHTML.
Per l’aggiornamento software è utilizzato Composer: un software libero e multipiattaforma, che gestisce le dipendenze di pacchetti software sviluppati in PHP.
L’uso del framework Bootstrap per la realizzazione dell’interfaccia utente ne garantisce l’utilizzo multi-device (responsive) ed un’esperienza d’uso familiare perché del tutto simile a quella dei social network e delle applicazioni web più diffusi.

L’applicativo mette a disposizione un set di piattaforme pre-configurate (per contesto e/o tematica) progettate per fornire strumenti abilitanti per estendere la collaborazione, la partecipazione e la condivisione:
– Open Innovation
– Cluster
– Reti di impresa

SMAU MILANO 2017, qui si possono vedere tutti gli incontri trasmessi in streaming>>>>


CONTATTI

Open 2.0 è disponibile e scaricabile su www.open2.0.regione.lombardia.it

In this article