OpenAgri, aperto un bando per progetti sperimentali

borgo-di-nosedo

Milano, prevista per il 30 settembre la dead line per la presentazione dei progetti al Comune di Milano

E’ stato presentato il 13 settembre, nella sede di Avanzi, il bando che va ad arricchire la progettualità di OpenAgri, il progetto che è in corso sul territorio di Nosedo, finanziato nell’ambito del programma “Urban Innovative Actions” (UIA) della Commissione Europea.
Il fatto nuovo, come spiegato dall’Assessora Cristina Tajani, è stata la possibilità di mettere a bando il terreno agricolo adiacente alla cascina Nosedo, oltre 30 ettari. Si apre così l’opportunità di presentare progetti innovativi e di sperimentazione, tenendo conto che gli accordi di comodato d’uso non possono superare la durata di OpenAgri, il 2019.
Le modalità di selezione del bando, con più step, favoriscono l’aggregazione di soggetti diversi, la predisposizione di una filiera dell’agrifood, la creazione di rapporti tra aziende, start up, enti no profit che operano nel settore tecnologico, nel sociale, nella didattica e l’educazione, nella comunicazione, e ovviamente in agricoltura. In sintesi, l’attivazione di un ecosistema.
Ci sono spazi per sperimentare nuovi rapporti tra produttori e consumatori, tra ricerca e impresa, tra nuovi skills e attività della tradizione.
Sullo sfondo il concetto di economia circolare, per un uso attento del suolo e delle acque, per evitare gli spechi, per riutilizzare scarti e rifiuti, per la sostenibilità economica, sociale e ambientale.
Si tratta di una bella sfida, e non a caso i progetti vincenti potranno godere dell’accompagnamento e del tutoring di centri di ricerca, università, incubatori, già partner del progetto OpenAgri.

Il bando, a titolo “Avviso di selezione pubblica in due fasi per accogliere progetti all’interno di un “Laboratorio di sperimentazione” promosso dal progetto europeo OpenAgri, volto a co-costruire un modello integrato di intervento che coniughi obiettivi di innovazione e di creazione di nuova imprenditorialità nel settore agro-alimentare con la valorizzazione del patrimonio rurale e del paesaggio”, è stato pubblicato sul sito del Comune di Milano e si chiude il 30 settembre.


CONTATTI

Comune di Milano

In this article