Industria-4.0

Sicurezza nel paradigma dell’Industria 4.0. Un tema troppo poco esplorato ma cruciale sia per i sistemi che per gli operatori

Parliamo ancora una volta di Industria 4.0. Ma questa volta da un’angolazione diversa e finora poco dibattuta. Stiamo parlando della sicurezza. In un contesto così flessibile e interconnesso quale quello della “automazione smart” nella quarta rivoluzione industriale, riuscire a garantire, certificare e misurare il livello di sicurezza non è affatto banale.La sicurezza nell'Industria 4.0
Anche perché le due voci principali di questo vocabolario (safety per l’uomo e security per l’IT) vengono tradotte nel ben più generico termine italiano”sicurezza”. Un ostacolo semantico che potrebbe essere dannoso per divulgare questo tema così importante.

Arrivare prima sul mercato è ormai un diktat, ma questa gara di velocità può spesso ostacolare un buon livello di controllo sulla sicurezza – sia in fase di produzione che per l’utente.
La sicurezza è fondamentale anche per le aziende, se non vogliono essere bersaglio di attacchi hacker.
Il riks assessment insomma, la valutazione e misurazione del rischio, è un concetto importantissimo in questo settore.

Lo sa bene INRiM – l’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica basato a Torino, che ha invitato a un confronto su questi temi Robert Puto, Vice President di TÜV SÜD China, ente nato in Germania nell’800 per la certificazione di sicurezza delle imprese.

Sul sito Simisura.it potete leggere l’articolo e vedere l’intervista completa.
Buona visione!


CONTATTI

INRiM

TÜV SÜD CHINA

 

In this article