Plastica riciclata: dalle bottiglie usate a un carrello della spesa

Il Progetto RIGEPLAST, finanziato dalla Regione Toscana, ha l’obiettivo di creare nuovi prodotti dalla PET post-consumo

Il progetto RIGEPLAST, finanziato dalla Regione Toscana e coordinato dall’Università di Pisa, ha prodotto con la collaborazione di aziende industriali (ROMEI, MPT Plastica, Dedalo Solution) ed enti di ricerca (SPIN-PET, IPCF-CNR, Scuola Sup. Sant’Anna) nuovi processi e prodotti da PET post-consumo e post-industriale.

Mediante stampaggio a iniezione, estrusione piana e termoformatura sono sati ottenuti prodotti per carrozzerie della robotica e domotica e per interni dell’auto. Inoltre, è stato realizzato un metodo ottico per tracciare i materiali. L’attività di ricerca ha permesso di dimostrare la fattibilità, l’economicità e la sostenibilità dell’impiego di compounds di PET post-consumo o post-industriale in diverse applicazioni nel contesto dell’industria di settore.

Federico Pedrocchi ha intervistato Cosimo Bruni e Flavia Bartoli del Progetto RIGEPLAST.


CONTATTI

Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale di Pisa
Via Risorgimento, 35
56126 – Pisa
050.2219229
Mail

In this article