Pompei: l’antica città è oggi cablata

Smart@POMPEI, il progetto per la digitalizzazione del patrimonio storico a Smau Napoli 2017

Smart@POMPEI è un progetto basato su tecnologie integrate e innovative (IoT – Internet of Things) per la gestione smart del Parco archeologico di Pompei. Si tratta di una piattaforma intelligente che monitora h24 tutta la sensoristica distribuita nel Parco Archeologico, generando allarmi in caso di sforamento delle soglie, in caso di comportamenti anomali e in caso di emergenza: videosorveglianza, controllo accessi, antintrusione, monitoraggio sismico, idrogeologico, qualità dell’aria, tutto integrato, controllato e gestito da remoto. Il progetto utilizza un sistema tecnologico integrato di rete a fibra ottica e wireless realizzata mediante punti di accesso con i quali è possibile erogare servizi necessari in base alle esigenze.

La piattaforma, inoltre, può essere implementata con nuovi sensori o strumenti e fornire ulteriori servizi: per esempio il braccialetto intelligente «Con-Me» per la sicurezza dei visitatori con disabilità.  Il braccialetto, messo a punto grazie alla collaborazione con enti di ricerca, istituzioni e grandi imprese (IBM e l’associata Italware, Genesi Elettronica, Fortinet, ST Microelectronics e il supporto scientifico dell’Istituto per il Rilevamento Elettromagnetico dell’Ambiente (IREA) del CNR), è capace di inviare segnali a un server centrale che elabora risposte in funzione delle necessità e azioni mirate alla salvaguardia dei visitatori.

Il progetto, insieme a Tim e alla start up “To Be”, infine, sta sperimentando la tecnologia Focus Li-Fi in grado di sfruttare la modulazione della luce emessa dai LED per la trasmissione di informazioni. Una modalità sicura e super veloce, attualmente circa dieci volte superiore alle attuali trasmissioni WiFi. In quest’ottica è in corso l’installazione di una infrastruttura Li-Fi all’interno dell’anfiteatro del parco archeologico di Pompei.

Il progetto ha vinto il Premio Innovazione di Smau Napoli 2017Alberto Bruni degli Scavi di Pompei ha presentato questa best practice all’interno dello Smau Live Show moderato da Federico Pedrocchi, giornalista di Triwù.

In this article