Samantha Cristoforetti

La scadenza per la presentazione dei progetti è il 31 maggio 2019

La legge regionale n. 8/2011 all’art. 11 prevede che la Regione Lombardia attivi iniziative per la promozione di politiche di pari opportunità. L’obiettivo è sostenere la realizzazione di progetti per la promozione delle pari opportunità fra donne uomini e il contrasto agli stereotipi di genere. Il tema “donne e scienze” o la promozione delle STEM presso le ragazze che stanno studiando rientra in questo quadro progettuale.

Una seconda finalità riguarda il tema della violenza nei confronti delle donne, attraverso il sostegno a iniziative progettuali in grado di sviluppare interventi locali di informazione, formazione, sensibilizzazione e attivazione di servizi di prevenzione e contrasto alla violenza sulle donne.

Possono presentare domanda di contributo:
1. i soggetti iscritti all’Albo Regionale delle Associazioni e dei Movimenti per le Pari opportunità nell’anno 2018 che, per disposizione statutaria o dell’atto costitutivo, non perseguano fini di lucro.
2. gli Enti locali che aderiscono alla Rete regionale dei Centri Risorse Locali di Parità.

Beneficiarie saranno le donne, le ragazze e le bambine residenti in Lombardia.

La dotazione finanziaria ammonta a Euro 300.000,00.

Il contributo regionale per i progetti ammessi non potrà superare il 50% del costo complessivo di progetto. Il contributo massimo per ciascun progetto non potrà superare l’importo di € 15.000,00.
La selezione dei progetti verrà effettuata da un nucleo di valutazione che esaminerà i progetti ammessi alla valutazione sulla base dell’istruttoria tecnica attribuendo agli stessi un punteggio sino a un massimo di 160 punti.
I punteggi saranno attribuiti sulla base dei seguenti criteri:
• Criteri sezione A): progetto (fino a un massimo di 80 punti);
• Criteri sezione B): fattibilità tecnico-finanziaria (fino a un massimo di 40 punti);
• Criteri sezione C): partenariato (fino a un massimo di 40 punti).
Per accedere al contributo i progetti dovranno ottenere come minimo 90 punti.

I progetti saranno finanziabili fino all’esaurimento delle risorse disponibili. Qualora fossero disponibili ulteriori risorse, la Regione si riserva la facoltà di scorrere la graduatoria estendendo l’agevolazione a ulteriori progetti che abbiano ottenuto almeno 90 punti.

La domanda di contributo sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto capofila, unitamente alla scheda progetto e agli allegati obbligatori previsti, debitamente compilati e sottoscritti, debbono essere inviati esclusivamente tramite posta elettronica certificata alla casella PEC famiglia@pec.regione.lombardia.it.


 

CONTATTI

Per informazioni e richieste di chiarimento: tel. 026765.2810 – 4886 – 8436
Mail:  politiche_femminili@regione.lombardia.it

In this article