Provaci, un progetto per la protezione sismica

Il progetto sviluppa tecniche sostenibili per la protezione, la valorizzazione e la fruizione degli edifici di interesse culturale e dei siti archeologici

Intervengono:
Marco Iuorio, Responsabile Marketing di Stress
Alberto Zinno, Project manager del progetto Provaci
Fabio De Astis, BIM specialist

Modera:
Federico Pedrocchi, giornalista di scienza, Radio 24 – Il Sole 24 Ore e TRIWU’

Il Progetto PROVACI, sviluppato dal distretto tecnologico ‘Stress Scarl’, ha come obiettivi lo sviluppo di metodologie e tecniche sostenibili per la protezione sismica, la valorizzazione e la fruizione degli edifici in muratura di interesse culturale e dei siti archeologici. Le attività hanno previsto la sperimentazione dei risultati attraverso interventi dimostratori sia su modelli in scala, sia attraverso l’applicazione in campo delle soluzioni sviluppate. L’attività è stata svolta in diverse regioni italiane, tra cui Abruzzo, Campania, Veneto e Sicilia. Questo approccio ha puntato, attraverso una forte azione interregionale, a creare valore nei diversi territori applicando le soluzioni sviluppate su siti importanti come l’Arena di Verona, dove è stato implementato un sistema di monitoraggio attraverso sensoristica sofisticata; il monastero di Sant’Angelo d’Ocre danneggiato dal terremoto de L’Aquila, dove si sta predisponendo un progetto di messa in sicurezza e valorizzazione dell’edificio; Cerreto Sannita in provincia di Benevento, dove si punta attraverso un’azione congiunta di diverse expertise alla valorizzazione del sito archeologico. Durante l’evento verrà, inoltre, presentato un caso di studio sul BIM (Building Information Modeling ovvero Modello d’Informazioni di un Edificio) con il progetto della cassa edile di Napoli.

>>>>> Per vedere i video di tutti i workshop dell’Arena Smart Communities a Smau Napoli, vai alla pagina dedicata! <<<<<

In this article