Sclerosi Laterale Amiotrofica: dagli sviluppi della ricerca alle nuove terapie

sclerosi laterale amiotrofica

Dal 27 al 29 settembre, a Genova, ricercatori da tutto il mondo, medici e pazienti si confronteranno sulle ultime frontiere della ricerca scientifica dedicata alla SLA.

 

Dal 27 al 29 settembre, a Genova, avrà luogo la tre giorni di divulgazione scientifica “Focus SLA”: ricercatori da tutto il mondo, medici e pazienti si confronteranno sugli sviluppi della ricerca, sulle nuove terapie e sui più innovativi approcci relativi all’assistenza delle persone con Sclerosi Laterale Amiotrofica.

Tra le letture magistrali, molto attesa quella di Stanley Appel, professore di neurologia e co-direttore del Houston Methodist Neurological Institute, che approfondirà il tema della soppressione della neuroinfiammazione nella SLA. Nel corso del convegno sarà dato ampio spazio a momenti di divulgazione mirati a far comprendere ai pazienti il lavoro svolto dai ricercatori con contributi provenienti da tutto il mondo. Si parlerà anche della Biobanca e del registro nazionale SLA per acquisire dati utili alla ricerca e allo sviluppo di terapie efficaci, e si farà il punto sull’Edaravone, il più recente farmaco introdotto nel nostro Paese per le persone con SLA, di cui l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha approvato un anno fa la distribuzione.

L’evento è organizzato da AISLA, l’Associazione italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica e Fondazione AriSLA, principale organismo in Italia che finanzia progetti di ricerca sulla SLA. Per la prima volta l’appuntamento vede l’ingresso di un nuovo partner, costituito dal gruppo di scienziati italiani ‘MND’ (Motor Neuron Diseases, Molecular and Cellular Basis of Vulnerability) che si occupa di investigare le cause della neurodegenerazione.

Per maggiori informazioni e per scaricare il programma completo, CLICCA QUI! 


 

CONTATTI

AISLA
Fondazione AriSLA
www.simposiosla.it

In this article