Silvertech: rivestimento di argento per tessuti antibatterici

Un processo per depositare uno strato sottile di argento mediante una fotoriduzione chimica

Silvertech srl ha messo a punto e brevettato un processo per depositare uno strato sottile di argento mediante una fotoriduzione chimica. Si tratta quindi di una deposizione mediata da luce ultravioletta che consente l’ottenimento di un sottile strato di argento molto stabile e efficace nell’azione antibatterica. Infatti è noto che l’argento ha la capacità di inibire la riproduzione batterica e pertanto le superfici argentate non consentono la proliferazione dei batteri. Proprietà di grande utilità in tutti quei casi nei quali è possibile la contaminazione, ma per i quali è necessario limitare la proliferazione. Casi di immediato interesse sono gli indumenti che stanno a contatto con la pelle, ma anche i rivestimenti di sedili e di arredi in genere e tutti quelle superfici che possono essere toccate dal pubblico.
Silvertech ha effettuato prove del trattamento su differenti materiali dalle fibre tessili ai pellami ottenendo sempre un deposito ben aderente al substrato, anche in caso di successive lavorazioni quali ad esempio la colorazione. Questo caso è stato valutato per il settore tessile dove è possibile trattare il materiale prima della tessitura e della colorazione ottenendo quindi tessuti contenenti fibre trattate e colorate. L’effetto antibatterico è stato studiato ottenendo risultati molto interessanti tanto che un grande produttore di tessuti ha finanziato la prototipazione di una linea di produzione per filati.
Analogamente per altri materiali. Al momento Silvertech fornirà le tecnologia per depositare argento sui rivestimenti dei treni italiani ad alta velocità.
Sono però molto più ampie le possibili applicazioni e l’idea di business è quella di vendere sia il processo tecnologico, sia la soluzione per il deposito.
Silvertech è nata dalla ricerca dei laboratori dell’Università del Salento a Lecce sotto la guida di Alessandro Sannino, Professore di Scienza e Tecnologia dei Materiali.

In this article