Simulazione: dalla nanostruttura alla macroscala

Un metodo per la progettazione che permette di abbattere i costi

In occasione di TriesteNext 2013, il Salone dell’innovazione di Trieste, abbiamo incontrato Sabrina Pricl, dell’Università degli Studi di Trieste. Ci ha parlato di un progetto di impresa basato sulla progettazione assistita al calcolatore (CAMD) di materiali innovativi nanostrutturati ad elevatissime prestazioni. Questo metodo permette di fornire una previsione delle proprietà di nuovi materiali prima della loro sintesi e realizzazione in laboratorio. Il CAMD consente quindi alle imprese una riduzione dei costi di ricerca e di esplorazione di nuove soluzioni, una migliore gestione del rischio, la riduzione del time-to-market e una maggiore competitività.


CONTATTI

Sabrina Pricl
sabrinap@dicamp.univ.trieste.it

In this article