Il coinvolgimento dei cittadini come nuovo strumento tecnologico per la realizzazione di città intelligenti

Intervengono:
Giovanni Fini, Comune di Bologna
Matteo Guidi, Last Minute Market
Claudia Calabrese, Progetto Bolletta Digitale di Hera

Modera:
Federico Pedrocchi – Giornalista di scienza, Radio 24 – Il Sole 24 Ore e TRIWU’

E’ ovvio che la gente non è uno strumento tecnologico. Oppure, si potrebbe dire che è la tecnologia più raffinata in circolazione, se pensiamo al fatto che il nostro cervello è una “macchina” che la robotica non sa nemmeno da che parte cominciare per produrne una debole imitazione. Sta di fatto che le tecnologie classiche che abbiamo a disposizione per le attività smart city possono dare molto di più se riusciamo a innescare una efficace partecipazione del pubblico. Non si pensi che l’operazione sia banale. Due esperimenti in corso in Emilia stanno producendo risultati interessanti in questa direzione. Uno è gestito da uno spin off dell’Università di Bologna, Last minute market, e opera nel recupero di beni diversi – farmaci, cibo, oggetti di arredamento oppure utensili – da immettere in una attività di riutilizzo, di riciclo intelligente e spesso creativo.
L’altro esperimento riguarda le bollette energetiche e la possibilità di eliminare il più possibile la versione cartacea passando a quella digitale, azione che ha coinvolto il Gruppo Hera.

Tutti gli workshop di SMAU Bologna!


CONTATTI

Giovanni Fini
Responsabile Unità Qualità Ambientale del Comune di Bologna

Last Minute Market

Gruppo Hera

In this article