Tech Transfer 4.0: connettere le eccellenze

Torna il 20 ottobre a Roma l’appuntamento sul technology transfer organizzato da Jacobacci &Partners. Tema della giornata l’industria 4.0 e la via italiana all’industria del futuro

Venerdì 20 ottobre alle 9.30 nella magnifica cornice di Villa Borghese, presso l’Aula Magna di Architettura si terrà 4T – Tech Transfer Think Tank l’appuntamento annuale, giunto alla quarta edizione, diventato punto di riferimento nel panorama italiano del Technology Transfer e organizzato da Jacobacci & Partners.

Ll’edizione 2017 (Tech Transfer 4.0: connettere le eccellenze. La via italiana dell’industria del futuro) si propone di analizzare una serie di temi che, in relazione alle tecnologie e alle procedure organizzative dell’Industria 4.0, sono frequentemente ignorati negli appuntamenti dedicati a questa rivoluzione industriale, già in corso e proiettata nel futuro.

Schermata 2017-09-20 alle 14.23.45L’idea in questo caso è di fare un punto sullo stato dell’arte visto della declinazione italiana del concetto di Industria 4.0. Declinazione che si allontana, necessariamente, dall’originale tedesco anche in relazione ad una struttura industria/Paese ben diversa. 

Nella giornata si alterneranno tavole rotonde che analizzeranno aspetti chiave della rivoluzione in corso interpretando i cambiamenti in atto e dando suggerimenti concreti per uno svolgimento ottimale. 

Manager, professori universitari, innovatori e uomini e donne del mondo della finanza e delle istituzioni si confronteranno sulle necessità del mercato, sulla modalità e le necessità di ottimizzare gli scambi di informazioni anche tra settori diversi e sulle opportunità offerte dal mercato finanziario e dalle agevolazioni fiscali.

Non mancherà poi l’occasione per una rilettura dei distretti industriali sotto la lente dell’industria 4.0 a caccia delle nuove e delle rinnovate eccellenze del Paese. 

Un esempio? La tavola rotonda La multidisciplinarietà: dialogo tra diversi settori affronterà uno dei principali effetti diretti del 4.0, generato dalla duttilità operativa, e cioè dalla capacità che ha la nuova produzione industriale di creare proposte e ricevere domande dal mercato in una misura che non ha precedenti.
Questo significa che gli “addetti” a questa gestione, nel senso più lato del termine, devono saper maneggiare un ampio panorama di input, devono saper miscelare conoscenze multiple, devono esplorare e connettere molte opzioni tecnologiche e saper dialogare fra più soggetti, perché le soluzioni arriveranno da tanti percorsi, compresi quelli che, tradizionalmente, si tenderebbe a definire come estranei.
Anche la tavola rotonda Strategia aziendale e collaborative innovation affronta il tema dal punto di vista delle dinamiche organizzative che un collettivo aziendale deve saper maneggiare in un cambiamento, indubbiamente profondo, nella gestione del marketing e dei clienti.

I moderatori degli incontri saranno: Lucia Chierchia Open Innovation Director del gruppo Electrolux, Paolo Crippa Partner Jacobacci & PartnersDiana Saraceni General Partner Panakes SGR e Cristiano Seganfreddo Innovatore e imprenditore creativo.


CONTATTI

Per informazioni e iscrizione

In this article