Tecnologie smart per l’efficientamento energetico

Il Comune di Montechiarugolo e IIT Genova: due casi a confronto

 

Workshp a Smau Bologna 2014. Intervengono:
Maurizio Olivieri, già Assessore all’Ambiente del Comune di Montechiarugolo
Massimiliano Gatti, Responsabile Ufficio Tecnico IIT

Modera:
Attilia Cozzaglio, Giornalista di Triwù

Efficientamento energetico: questo l’obiettivo del Comune di Montechiarugolo e dell’Istituto Italiano di Tecnologie.
Montechiarugolo ha previsto l’ammodernamento dei corpi illuminanti per ottimizzare i consumi e ridurre l’inquinamento luminoso. Il sistema è gestito da una rete MESH in radiofrequenza con l’utilizzo di SIM CARD per il controllo a distanza. Inoltre, la realizzazione di 10 impianti fotovoltaici pubblici garantirà l’erogazione dell’energia elettrica. I due progetti porteranno introiti per un valore di 700.000 euro all’anno, che diventeranno 900.000 con i risparmi sull’illuminazione pubblica. Di grande interesse sono anche le modalità seguite nella fase di appalto dei lavori e di contartto, per non uscire dal patto di stabilità. E’ stato utilizzato il “contratto di messa in disponibilità” ai sensi dell’art. 160-ter del D.Lgs 12/04/2006 n. 163 e s.m.i., modalità contrattuale innovativa, che Montechiarugolo è tra i primi comuni italiani a utilizzare.

IIT di Genova ha avviato un processo di efficientamento delle proprie strutture per trasformare la propria sede in smart building. Dapprima, è stata attivata una campagna di sensibilizzazione ed è stata migliorata la gestione del calore. Inoltre sono state installate caldaie a condensazione ad alto rendimento e lampade a LED a basso consumo. L’attenzione alle politiche energetiche ha guidato anche la realizzazione di nuovo edificio destinato ad auditorium, costruito secondo i più moderni criteri di edilizia sostenibile.
ITT aderisce all’Associazione Genova Smart City, che è stata protagonista di un altro workshop a SMAU Bologna.

Tutti i workshop di SMAU Bologna!


CONTATTI

IIT di Genova
Montechiarugolo

In this article