Un viaggio di sapori: le rotte dei migranti raccontate a tavola

Hamed e i suoi soci hanno creato dei ristoranti multiculturali i cui sapori raccontano le storie dei migranti e dei rifugiati politici

A cura di Sara Occhipinti e Alessandro Isidoro Re

Hamed è arrivato in Italia undici anni fa dall’Afghanistan per presentare un cortometraggio alla Mostra del Cinema di Venezia. Il contenuto di questo lavoro (nell’intervista un approfondimento sul tema) è stato censurato nel suo Paese e lui non ha più potuto fare ritorno a casa. Ha chiesto asilo al governo italiano ed è attualmente un rifugiato politico.

Dal suo percorso in un centro di accoglienza a Venezia e dall’incontro con altri giovani nella sua stessa situazione è nata l’idea di Orient Experience prima e di Africa Experience poi. Si tratta di progetti diventati ora veri e propri ristoranti che propongono menu molto particolari in grado di raccontare il viaggio – spesso lungo anni – che i migranti intraprendono dal loro Paese d’origine per arrivare in Italia. Nel video Hamed Ahmadi ci racconta in che modo tutto ciò è stato possibile.

Orient Experience e Africa Experience sono tra i casi studio selezionati dagli organizzatori del Boat Camp 2017.

Buona visione!

>>>> Per vedere tutti i servizi video realizzati da Triwù al Boat Camp 2017, clicca qui! <<<<


Il Boat Camp 2017 è stato ideato e promosso da Fondazione ACRA e Gruppo Cooperativo CGM con il supporto organizzativo di OPES IMPACT FUND e Ashoka Italia, la partnership strategica di Enel, il supporto strategico e finanziario di Fondazione CRT, Compagnia di San Paolo e Fondazione Cariplo, il contributo di UBI Banca, Generali e Techsoup.


CONTATTI

Orient Experience
Pagina Facebook
Telefono: 041 822 4337

Africa experience
Sito
Mail (africaexpe@gmail.com)

 

 

In this article