Bio Bureau: Barcoding del DNA + algoritmo = ambiente più tutelato e petrolio meno costoso

Bio Bureau è una  srl fondata nel 2009 a Rio de Janeiro da ricercatori impegnati nel trovare soluzioni biotech per risolvere problemi ambientali. L’idea alla base della startup è un’innovativa metodologia che unisce barcoding del DNA, bioinformatica e sequenziamento di ultima generazione per riconoscere velocemente tutte le specie già classificate presenti in un determinato ambiente. Il processo è stato pensato per analizzare i fondali oceanici negli studi di fattibilità per le estrazioni di gas e petrolio.
Le indagini petrolifere sui fondali marini sono infatti sempre precedute da accurate e lunghe analisi di impatto ambientale che hanno il compito di descrivere flora e fauna marina presenti nelle aree adiacenti alle perforazioni.
Oggi anche le multinazionali del petrolio si affidano a studi di ingegneria ambientale esterni e a tassonomisti specializzati per conoscere la biodiversità dell’area di interesse. La start up brasiliana Bio Bureau, utilizzando la sua innovativa metodologia, riesce a velocizzare enormemente il lavoro di identificazione dell’ecosistema locale. Dove gli altri, per produrre un report dettagliato e affidabile, impiegano anni, Bio Bureau necessita solo di mesi. La metodologia è già stata testata con successo su campioni congelati portati dai campi petroliferi di Campos Basin (Brasile) dalla compagnia Petrobras.
Oggi la start up, più che clienti, richiede finanziamenti per riuscire a completare rapidamente gli studi e le pubblicazioni necessari a convincere il mondo accademico della piena efficienza del metodo in via di sviluppo. I prossimi passi saranno dunque quelli di partecipare a conferenze e convegni in tutto il mondo e di preparare un’intensa campagna on line per rendere pubblici tutti i vantaggi, anche ambientali, che derivano dall’utilizzo di questo metodo.
Guarda la videointervista a Mauro Rebelo, Fondatore di Bio Bureau, a cura di Michele Manghi.


Contatti

Bio Bureau 

In this article