Leonardo: le Nuove Gallerie al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia

A fine 2019, il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia ha inaugurato la più grande esposizione permanente al mondo dedicata a Leonardo da Vinci

L’anno di celebrazione di Leonardo da Vinci si è appena concluso e sul finire del 2019 il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia ha inaugurato le Nuove Gallerie Leonardo, la più grande esposizione permanente al mondo dedicata al suo genio. Quattro anni di lavoro, oltre 1.300 mq, 170 tra modelli storici, opere d’arte, volumi antichi e installazioni multimediali conducono il visitatore in un viaggio che, a partire dalla Firenze del Quattrocento, ripercorre la formazione e l’evoluzione del pensiero di Leonardo fino al soggiorno nella Milano degli Sforza.

Un’opera di rinnovamento

Le Nuove Gallerie rinnovano lo storico allestimento con cui il Museo apriva al pubblico nel 1953 e rappresentano una risorsa culturale unica per ispirare le nuove generazioni, il mondo della ricerca e appassionati di ogni età. La figura di Leonardo è indagata all’interno del suo contesto storico mettendo in relazione la sua opera di ingegnere e umanista con la storia della scienza, dell’arte, della tecnica e del pensiero del Rinascimento.

Il filo conduttore della visita è sia cronologico che tematico, per consentire di seguire i diversi ambiti di studio, ricerca e applicazione a cui si è dedicato Leonardo: la formazione nella bottega del Verrocchio e il suo interesse per macchine e meccanismi nella Firenze degli ingegneri toscani; il disegno come metodo di indagine, conoscenza e comunicazione nei più diversi ambiti del sapere; i progetti d’ingegneria militare e le fantastiche declinazioni di macchine belliche della tradizione medievale; le soluzioni tecniche studiate nel corso del primo soggiorno milanese per migliorare strumenti di lavoro e produzione; gli studi sul volo a partire dall’anatomia degli uccelli; l’osservazione del territorio e delle vie d’acqua lombarde; il contributo al dibattito sull’architettura; la sua influenza nella pittura lombarda del tardo Rinascimento; infine, il pensiero della maturità che si sofferma sull’idea di un cosmo governato da leggi universali.

Le visite

La visita alle Nuove Gallerie Leonardo è inclusa nel biglietto d’ingresso del Museo ed è pensata per essere realizzata in modo autonomo. Fino a domenica 12 gennaio 2020, è in programma l’attività Leonardo e il disegno VR, realizzata dal Museo in collaborazione con Sony Interactive Entertainment Italia, che con un visore per la realtà virtuale, permetterà di trasformarsi in designer 4.0 ispirandosi a chi per primo elevò il disegno a vera e propria arte, Leonardo da Vinci.

Inoltre, il Museo promuove tre serate di apertura straordinaria a partire da venerdì 17 gennaio e per i due venerdì successivi, 24 e 31 gennaio, in cui le Nuove Gallerie saranno eccezionalmente visitabili fino alle ore 21.00, acquistando un biglietto speciale a 8€, disponibile online QUI!

Curiosando

Anche Triwù ha voluto celebrare Leonardo nell’anno a lui dedicato con un servizio di “Darwin – L’evoluzione della scienza” su Zelig TV che potete riguardare QUI!
E con una puntata della trasmissione “Marefuturo. Il domani dell’acqua e l’acqua di domani” in onda su Radio 24 che potete riascoltare QUI!

 

In this article