In occasione di Robotica 2012, Triwù ha incontrato Arthur Oliviero di Aldebaran Robotics

Nao si collega a internet in wi fi, riconosce il viso, sa giocare a calcio. Ne esistono ben 2500 esemplari in giro per il mondo… Tutto questo ce l’ha raccontato innanzitutto Nao stesso, il piccolo robot umanoide della Aldebaran Robotics.

Un robot dalle molte applicazioni! Utile nella didattica e nella ricerca nelle aree della robotica, della meccatronica e persino della psicologia. Ma le applicazioni future di questo piccolo robot e del suo fratello più grande Romeo sono moltissime. Potrà essere un assistente domestico a tutti gli effetti.

In this article