SAMBA trasforma gli edifici storici in Smart Building(1)

Le potenzialità del digitale per gli Smart Building

Venerdì 19 marzo alle 11, la partnership del progetto SAMBA si è presentata in live streaming dalla Milano Digital Week. Città Equa e Sostenibile sono le parole chiave della manifestazione, che si pone l’obiettivo di promuovere la digitalizzazione in tutti i settori della vita economica, sociale e culturale.

Non poteva dunque mancare il progetto SAMBA, promosso da Kalpa e finanziato nell’ambito POR FESR 2014-2020 Regione Lombardia, che intende realizzare e sperimentare un sistema in grado di auto-apprendere (Machine Learning) le variabili fondamentali che intervengono nella gestione dei locali di un edificio esistente, modellizzandone il comportamento complessivo. L’obiettivo è quello di consentire un controllo integrato del complesso edilizio che garantisca comfort, sicurezza ed efficienza delle prestazioni.

In breve, si parte da un edificio già costruito o riqualificato che può ospitare diverse tipologie di utilizzatori e diverse tipologie di spazi, per usi differenti: uffici, magazzini, sale riunioni, archivi, sale d’attesa, mense, bar…
Ogni singolo locale può richiedere di essere riscaldato o condizionato in modo differente, a orari diversi – a seconda di esigenze specifiche o del tipo/frequenza di utilizzo; non solo, può essere necessario controllare gli accessi ed evitare affollamenti, monitorare la qualità dell’aria, il grado di umidità e l’inquinamento, dare indicazioni per una maggiore sicurezza nelle zone a rischio sismico.

Con SAMBA, l’edificio diventa un ecosistema di dispositivi e impianti tra loro connessi, attraverso tecnologie non invasive basate su sensori di ultima generazione e connessioni 5G, con soluzioni economiche a basso impatto e massima resa a livello di prestazioni. Grazie a questi strumenti, l’edificio è in grado di attivare in maniera altamente specifica e customizzata le proprie utility (luci, riscaldamento, raffrescamento, sicurezza, accessi), fornendo agli utenti dei locali il massimo comfort ambientale e di utilizzo della struttura, e consentendo di abbattere gli sprechi. Attraverso un cruscotto digitale si possono monitorare i dati e intervenire per adeguare le prestazioni degli impianti, ma anche per la manutenzione, i guasti, la manutenzione programmata.

Inoltre, declinando il concetto di Machine Learning in Building Behaviour Learning, la gestione delle utility è predittiva, ovvero anticipa le esigenze degli utenti, perché “ha imparato dai loro comportamenti”.

Un sistema così articolato, realizzato su edifici “vecchi”, consentirebbe di efficientare parti significative del patrimonio edilizio del nostro paese, con ricadute positive sull’ambiente e sulla qualità della vita di chi utilizza questi building.

Relatori:
Sara Iacovaccio
, Alchema
Umberto Allievi, AGEvoluzione
Flavio Barna, KALPA
Riccardo Malatesta, 3P Technologies
Gianni Genta, ATS
Roberto Redaelli, Harpaceas
Roberto Nascimbene, Fondazione Eucentre

Modera l’incontro Federico Pedrocchi di Triwù

Qui il link per riguardare l’incontro!

Maggiori informazioni e dettagli sul progetto SAMBA sono disponibili sul sito dedicato.


Il Progetto SAMBA nasce dalla partnership tra Kalpa, Fondazione Eucentre, 3P Technologies, AGEvoluzione, Harpaceas e ATS SpA, con la collaborazione di Alchema e Triwù.

La Milano Digital Week 2021 è promossa dal Comune di Milano – Assessorato alla Trasformazione digitale e Servizi civici – e realizzata da IAB Italia, Cariplo Factory e Hublab.

In this article